Fondazione MUNUS

La solidarietà è un Dono

LA VALIGIA DI

MARCO E ANNA

12.989 €

Importo Raccolto

La valigia di Marco e Anna è un progetto nato a Parma per ricordare il giornalista Marco Federici, che consiste in un bagaglio ludico dal contenuto personalizzato, a supporto di situazioni collettive, in cui il gioco può aiutare ad affrontare difficoltà, cambiamenti ed emozioni nuove, quali: tendopoli allestite dopo un sisma, scuole in ospedale, carcere, campi per rifugiati ed altre situazioni di disagio.

LA VALIGIA DI MARCO E ANNA

La valigia di Marco e Anna è un progetto nato a Parma per ricordare il giornalista Marco Federici. Più volte al fianco dei volontari della Protezione civile nei luoghi di disastri naturali che avevano portato dolore e distruzione, aveva raccontato con emozione anche la vita stravolta dei più piccoli. Bambine e bambine come sua figlia Anna.

La valigia vuole portare un tempo buono a chi, a qualsiasi età, sta vivendo una quotidianità stravolta e un tempo sospeso. E lo fa grazie alla potenza del gioco.

L’idea è nata quando Seirs Croce Gialla Parma ha deciso di intitolare la sua nuova sede a Marco: è stato il modo in cui la sua famiglia ha voluto dire grazie ai volontari, ripercorrendo le emozioni e le storie raccolte dal giornalista durante la sua esperienza nell’Abruzzo terremotato. E in particolare uno scatto in cui si vede un volontario in divisa che insegna ai bambini della tendopoli a giocare a sinalcoli. Un gioco “povero” ma capace di unire adulti e più piccoli in una situazione di distruzione, paura e incertezza sul futuro.

Con l’aiuto dei familiari e con i consigli preziosi di due amici di Anna e Chiara che lavorano nel settore dei giochi – Davide Bonati (Asmodee Group) e Simone Serrao (Orso Ludo) -, negli scompartimenti della valigia sono finiti giochi sia da strada che da tavolo; giochi durevoli e facilmente igienizzabili; giochi per diverse fasce di età e che favoriscano lo stare in gruppo oppure il tempo passato in compagnia di un adulto. Su tutto, giochi dall’impatto e dalla comprensione immediati, che permettano ai volontari e alle volontarie di praticarli e insegnarli con facilità.

Quello che doveva essere un unico esemplare, in pochi mesi si è invece moltiplicato per 10 grazie all’attenzione del Gruppo Barilla. E’ nato così un progetto vero e proprio, che ha permesso di realizzare altre valigie destinate all’Ucraina e ai centri di accoglienza profughi. E da lì, grazie alla generosa sensibilità di aziende e singole persone, oggi la Valigia ha potuto raggiungere quasi 50 destinazioni.

Ecco le tappe del viaggio

1 – ASSOCIAZIONE SEIRS CROCE GIALLA – Parma

2-11 UCRAINA, CONFINE POLACCO E CONFINE UNGHERESE – Centri di accoglienza profughi ucraini

Dalla 12 alla 34 SCUOLE IN OSPEDALE tra cui: Ospedale dei Bambini – Parma, Ospedale Gaetano Pini – Milano, Feltre, Perugia, Siena, Brescia, Bergamo, Ospedale Gaslini – Genova, Catanzaro, Catania, Ospedale G. Di Cristina – Palermo, Ospedale dei Bambini Buzzi – Milano, Arezzo, Bosisio, Policlinico Umberto I – Roma, Cremona.

35 – SCUOLA DELL’ISTITUTO PENITENZIARIO MINORILE DI BARI

36 – ASSOCIAZIONE PER RICOMINCIARE – Parma

37 e 38 SIPEM SOS – ASSOCIAZIONE PSICOLOGI DELL’EMERGENZA DELL’EMILIA ROMAGNA

39 CASA DI ACCOGLIENZA MIGRANTI “WONDERFUL WORLD” DI CIAC – Parma

40 ASSOCIAZIONE SANKARA – Gioiosa Jonica

41 e 42 CARITAS SIRIA

43 – ASSOCIAZIONE CENTRO ANTIVIOLENZA – Parma

44 – CENTRO DI AIUTO ALLA VITA – Parma

45 – COORDINAMENTO PROTEZIONE CIVILE PARMA per il centro di accoglienza temporanea migranti a Martorano – Parma

46 – ISTITUTO PENALE MINORILE DI BOLOGNA

47 – COMUNITA’ KAYROS – Vimercate

48 – ISTITUTO PENALE MINORILE DI TREVISO

49 – DON PAOLO STEFFANO, Parrocchia di Gratosoglio (MI) – Progetto per contrastare la dispersione scolastica

50 – in consegna

51 – Associazione NONDASOLA – CENTRO ANTIVIOLENZA – Reggio Emilia

52 – ISTITUTO PENALE FEMMINILE di Pontremoli (MS)

53 –  Istituto Penale Minorile di Torino

54 – Cooperativa Lunaria Parma (case rifugio per donne e famiglie in difficoltà)

 

Il futuro? Riuscire a raggiungere altre Scuole in ospedale, altri istituti penitenziari minorili, altri contesti collettivo in cui il gioco – a qualsiasi età – mostri quanto sia prezioso e potente, oltre che inesauribile fonte di divertimento.

$

COME CONTRIBUIRE

IBAN: IT 32 N 07072 12700 000000731501
Intestato a: MUNUS Fondazione di Comunità di Parma
Causale: erogazione liberale

Scopri i Benefici Fiscali di Fondazione MUNUS

L’importo sopra indicato riguarda esclusivamente le donazioni pervenute con carta di credito

l

Privacy Policy Donatori

Per saperne di più

Facebook

E-mail