• I Fondi Patrimoniali Destinati

    Cosa sono i Fondi Patrimoniali Destinati?

    Sono fondi creati e voluti dai singoli donatori e finalizzati al sostegno di determinate attività scelte, anche di volta in volta, dal donatore stesso.

    In un certo senso, il donatore, creando un fondo patrimoniale destinato, è come se creasse una sua “piccola Fondazione o organizzazione di beneficenza” all’interno della Fondazione di Comunità.

    Infatti, attraverso la costituzione di un fondo patrimoniale destinato, il donatore può gestire e dare continuità, anche in via permanente, alla propria attività di donazione. Si tratta di un’alternativa estremamente efficace alla costituzione di singole nuove realtà.

    Il fondo patrimoniale destinato viene creato con una donazione particolare, detta donazione modale. Con l’utilizzo dell’istituto della donazione modale, il donatore vincola la Fondazione di Comunità a rispettare i principi e le regole stabilite al momento della costituzione del fondo.

    La creazione di un fondo patrimoniale destinato può essere fatta anche attraverso un testamento.

    Il donatore nella costituzione del Fondo può stabilire:

    • il nome del Fondo;
    • le finalità filantropiche;
    • la durata (indefinita, definita, perpetua);
    • quanto, come e quando donare;
    • il ruolo che lui desidera avere nella vita del Fondo;
    • i soggetti che possono contribuire al Fondo (può essere aperto ad altre donazioni o riservato al donante che l’ha costituito);
    • la destinazione delle donazioni;
    • come deve essere investito l’eventuale patrimonio;
    • come e a chi devono essere erogate le somme presenti nel fondo;
    • la presenza, la composizione e il ruolo di eventuali comitati per la distribuzione delle disponibilità;
    • quali informazioni devono essere rese pubbliche;
    • come gestire eventuali modifiche negli scopi e nelle modalità operative.

    Insomma, l’unica cosa che “non posso fare” è…riprendermi indietro quanto donato!