Per maggiori informazioni su come contribuire contatta il 328 3448770 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 oppure scrivi una mail a direzione@fondazionemunus.it

Benefici Fiscali

Fare una donazione attraverso la Fondazione è vantaggioso dal punto di vista fiscale. Infatti le erogazioni liberali, sia in denaro che in natura, effettuate nei confronti di MUNUS Onlus ai sensi del D. Lgs. 117/17, possono essere detratte o dedotte ai fini delle imposte sui redditi, sia dai privati che dalle imprese.

Nel dettaglio la donazione a MUNUS comporta:

  • per le sole persone fisiche una detrazione d’imposta IRPEF pari al 30%, entro un limite complessivo annuo pari ad € 30.000,00 (art. 83 comma 1, D. Lgs. 117/17) => il vantaggio fiscale massimo è quindi pari ad € 9.000,00 (detrazione corrispondente ad € 30.000,00 x 30%).

  • per le persone fisiche e per le imprese: una deduzione dall’imponibile (reddito complessivo del donante) entro il 10% del reddito annuo netto dichiarato (senza limiti di importo – art.83, comma 2, D. Lgs. 117/17). Se la deduzione supera il reddito complessivo netto dichiarato, l’eccedenza può essere recuperata fino al quarto periodo di imposta successivo.
    Per le sole persone fisiche la donazione è detraibile/deducibile a condizione che sia effettuata medianti strumenti tracciabili (bancomat, carta di credito, PayPal, bonifico o assegno bancario).

Infine, le donazioni e lasciti testamentari a favore di MUNUS Onlus sono esenti da imposta di donazione e successione, e da imposte ipotecarie e catastali (art. 82 D. Lgs. 117/17).

Chi può donare?

  • le persone fisiche (singoli, famiglie, gruppi informali)
  • le aziende
  • gli enti del Terzo Settore (associazioni di volontariato, di promozione sociale, culturali, sportive, cooperative sociali)

La Fondazione di Comunità è innanzitutto uno strumento a favore delle persone della comunità; tutte le persone fisiche che intendono destinare parte del loro patrimonio e delle loro risorse a fini di solidarietà sociale possono donare: costituendo un proprio fondo, contribuendo a fondi già esistenti e/o sostenendo i progetti delle organizzazioni di solidarietà del territorio; il tutto usufruendo dei vantaggi e dei servizi della Fondazione di Comunità.
In sede di redazione del proprio testamento, le persone fisiche – nel rispetto di quanto disposto dalla legge in riferimento alla successione legittima – possono nominare erede la Fondazione o disporre un lascito in favore della medesima, vincolando l’eredità a specifici scopi desiderati o al rafforzamento del patrimonio della Fondazione stessa.

Tutti gli strumenti e le possibilità proposte dalla Fondazione sono anche al servizio del dono delle imprese locali. Le stesse possono costituire propri fondi dedicati o sostenere altre realtà del territorio beneficiando delle facilitazioni fiscali ed operative offerte dalla Fondazione di Comunità.

Anche altre organizzazioni del territorio (ad es. associazioni sindacali o di categoria, enti di secondo livello, enti ecclesiastici, organizzazioni non profit, ecc…) possono fare donazioni utilizzando gli strumenti messi a loro disposizione dalla Fondazione.

Che tipo di donazioni possono essere fatte?

  • costituzione di Fondi Patrimoniali Destinati;
  • contributo a Fondi Patrimoniali già costituiti;
  • sostegno a progetti in corso;
  • isostegno diretto a singole realtà non profit del territorio;
  • sostegno al patrimonio della Fondazione.

E’ possibile destinare donazioni di qualsiasi importo così come nominare MUNUS “erede universale” in un legato testamentario.

Perché donare attraverso MUNUS?

  • mi permette di dare di più con meno. Infatti per effetto dei benefici fiscali previsti dall’attuale normativa, a parità di condizioni, il valore della mia donazione aumenta in modo sensibile. Questo è importante perché non tutte le organizzazioni o gli enti sono in grado di attivare un meccanismo di agevolazione fiscale (si pensi alle parrocchie); 
  • perché ho la possibilità di fare una donazione stabile e certa nel tempo anche in un futuro molto lontano (per esempio creare un fondo che possa continuare quelle che sono le mie finalità o le mie volontà); 
  • perché posso fare una donazione anche a organizzazioni che incontrano difficoltà burocratiche a ricevere una donazione (per esempio un reparto di un ospedale dove è stato curato un mio caro, ecc); in questi casi, sarà la Fondazione ad individuare le modalità più efficaci per realizzare questa mia volontà; 
  • perché c’è qualcuno che è in grado di controllare che la donazione vada a buon fine e che tiene monitorate le attività anche successivamente alla donazione; 
  • perché fare una donazione può essere complicato e invece farlo attraverso la Fondazione è semplicissimo (niente pratiche inutili e trasparenza assoluta di come sono utilizzati i fondi); 
  • perché la totalità della somma che decido di donare verrà destinata allo finalità prevista (ad es. non ci sono percentuali di intermediazione); 
  • perché, con il testamento, posso destinare il mio patrimonio (o parte dello stesso) ad un soggetto che porterà avanti le mie volontà di beneficenza.