Fondo Emergenza Coronavirus, destinata una prima parte dei fondi raccolti

 

 

Solidarietà, generosità e coinvolgimento diffusi per l’acquisto di tecnologia, mezzi di trasporto e ambulanze, attrezzature, presidi e materiali d’uso per tutte le strutture sanitarie del nostro territorio in prima linea nella gestione dell’epidemia COVID-19. Ecco come sono stati destinati i contributi raccolti dal Fondo Supporto Emergenza Coronavirus attivato il 17 marzo u.s. E tutto questo è stato possibile grazie alle oltre 5.000 donazioni ricevute in un flusso continuo, tempestivo, generoso che sfiora i 2 milioni di euro e che rappresenta la più rilevante raccolta fondi mai realizzata per il nostro territorio.

Ma i bisogni sono tanti e ci stiamo preparando anche ai tempi difficili che ci attendono dopo l’emergenza. Altre risorse saranno necessarie. L’acquisto di ulteriori strumenti e attrezzature consentirà di rafforzare e di rendere ancor più efficace il servizio dei nostri ospedali anche per il futuro. Un ulteriore sforzo che rimarrà come frutto duraturo e fecondo per i tempi a venire.

In queste settimane tutte le componenti della Comunità parmense hanno espresso solidarietà, volontà di dare una mano nel modo a loro possibile, desiderio di sentirsi utili, di rendersi partecipi e “necessarie” per un obiettivo comune: aiutare

In questi ultimi giorni l’emergenza sembra essersi attenuata e questo è il frutto della professionalità, della dedizione e dell’impegno di tutto il personale medico e infermieristico, del supporto di tante persone che si sono attivate volontariamente. E’ il frutto delle decisioni assunte dalle nostre autorità di Governo centrale e locale e del senso di responsabilità di tutti i cittadini e le cittadine che hanno rispettato le indicazioni dei decreti ministeriali.

A tutti i donatori il grazie della comunità, il nostro grazie. A tutte le persone ammalate e ai loro famigliari la nostra vicinanza e il nostro incoraggiamento. A tutta la Comunità l’augurio di mantenere viva la solidarietà anche per i tempi a venire e sempre.